Realizzazione Gioielli

Ogni gioiello è un pezzo unico e viene realizzato attraverso un lungo processo di lavorazione di microfusione a cera persa.

Tutto inizia dalla designer Maria Ielpo che con passione e creatività rappresenta su carta l’idea del nuovo gioiello da realizzare.

Tecnici esperti trasformano poi il disegno in un modello digitale tridimensionale. Quando la modellazione 3D rappresenta fedelmente l’idea della designer, si procede alla stampa in cera usando una stampante 3D ad alta risoluzione.

Il modello in cera del gioiello viene fissato ad una struttura detta “albero di fusione”, posizionato poi in un apposito contenitore cilindrico dove del gesso liquido viene versato tutto intorno fino a riempimento.

Una volta che il gesso si è indurito, il cilindro viene messo in un apposito forno che con l’aumentare della temperatura fa fuoriuscire la cera fusa. Tutto è pronto per colare il metallo prezioso nel cilindro ed andare a riempire lo spazio lasciato libero dalla cera sciolta in precedenza. Quando il metallo si è solidificato, il gesso viene rotto rivelando il gioiello.

 A questo punto il gioiello viene passato a degli esperti artigiani che si preoccupano di pulire e rifinire a mano ogni singolo pezzo. Con cura lavorano e puliscono il modello conferendogli lucentezza, dopodiché procedono all’incastonatura delle pietre.

Una volta pronto, il gioiello viene lucidato per l’ultima volta con spazzole e paste poco abrasive e poi immerso in una vasca ad ultrasuoni per togliere qualsiasi impurità rimasta sulla superficie. L’ultimo passaggio consiste nella rodiatura, un trattamento galvanico di rivestimento protettivo delle parti in oro e argento.

La parte di realizzazione è così terminata, e dopo un ulteriore revisione da parte della designer, il gioiello viene messo sul mercato per essere indossato da chiunque voglia provare emozioni uniche.